The “weekday diet”: la dieta dei giorni feriali

Quello che noto sempre più in visita è che c’è un certo trend a perdere il controllo del cibo durante il fine settimana. 
Durante i giorni lavorativi siamo come risucchiati in una certa routine e anche i pasti che facciamo ricadono bene o male in una più o meno forte schematizzazione. Alcuni esempi? Facciamo colazione sempre alla stessa ora e con gli stessi alimenti, a metà mattinata abbiamo il rituale del caffè con i colleghi, il pranzo magari è nel solito bar o nella solita mensa in cui troviamo (e mangiamo) più o meno sempre gli stessi alimenti e cosi via fino a sera.

Quando provo a cambiare queste abitudini non riscontro quasi mai difficoltà da parte delle persone. Al di la di una difficoltà iniziale legata alla novità, queste modifiche vengono risucchiate all’interno di una nuova routine. Semplicemente se prima la nostra colazione si faceva alle 7 in punto con caffè e cornetto adesso si farà sempre alle 7 in punto ma con caffè e uno yogurt, ad esempio. Se a metà mattina con i colleghi prima si prendeva qualche biscottino assieme al caffè, adesso si prende una manciata di frutta secca. Ripeto, al di la della novità iniziale non è quasi mai un problema cambiare queste abitudini nei giorni feriali.

Il problema per molti è nel weekend. Si inizia già dalla colazione perchè non ci si sveglia più alle 7 in punto ma magari alle 9 e mezza e se tutto sommato alcuni pasti riusciamo a controllarli (la colazione è uno di questi), altri proprio non ci riusciamo. Nel weekend non ci sono routine e questo rende difficile anche gestire l’alimentazione. Un Sabato siamo in giro per acquisti, quello dopo al mare e quello dopo ancora a fare una gita in montagna. Non è come durante la settimana quando i giorni sono “standardizzati“.

WEEKDAY DIET

E’ qui che nasce la “Weekday diet“, in Italiano traducibile con “la dieta dei giorni feriali” (in Inglese suona meglio e fa più fico).

I giorni feriali sono giorni di dieta cosi come normalmente la si intende. Grammature, alimenti selezionati etc. Sabato e Domenica invece sono giorni più liberi e solo parzialmente controllati.

Le indicazioni che si danno in questi giorni sono molto più generiche e facilmente raggiungibili senza sforzi, per il resto si lascia una maggiore libertà. Cosi facendo non importa se una mattina saltiamo la colazione, se andiamo a pranzo al mare o che so io. Basta rispettare quelle due o tre regole.

Quali regole?

  1. Mangiare un certo quantitativo proteico.
  2. Mangiare un certo quantitativo calorico.

Per il resto si possono distribuire carboidrati e grassi come si vuole. Cosi se ci mangiamo un pizza o se invece andiamo al sushi o stiamo a casa a farci una bella spaghettata non ha importanza.

Bottom line:

  • La dieta che funziona è la dieta che si riesce a seguire per più di 2 giorni!
  • Spesso si fallisce nel seguire una dieta perchè impossibile gestirla nel Weekend
  • La weekday diet consente di lasciare maggior libertà il Sabato e la Domenica superando questa difficoltà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.