Circonferenza vita, perchè misurarla?

La circonferenza vita, da misurare convenzionalmente 4 dita sopra l’ombelico, è un indice di tessuto adiposo addominale. E’ estremamente importante per valutare il rischio di sviluppare malattie strettamente legate al grasso addominale come patologie cardiovascolari (aterosclerosi, ipertensione arteriosa, infarto acuto del miocardio, angina, scompenso cardiaco…) e metaboliche (diabete tipo 2, steatosi epatica o fegato grasso, insulino resistenza, dislipidemie ossia ipercolesterolemia e/o ipertrigliceridemia, sindrome metabolica…).

Per le donne è importante che il valore sia inferiore a 88cm, per l’uomo 102.


Perchè questi numeri cosi precisi?

Perchè si è visto che per valori superiori ai sopraindicati il rischio cardio-metabolico aumentava in modo esponenziale. “eh ma io sono alto, è normale che supero questi valori”. Purtroppo no. Non se ne scappa, che tu sia alto o basso superare questi valori di circonferenza vita aumenta il tuo rischio cardio-metabolico. 

Attenzione alla menopausa!

Durante la vita fertile gli ormoni sessuali femminili proteggono la donna da questi rischi preferendo un accumulo di grasso a livello del basso addome, delle gambe e dei glutei. Con l’insorgere della menopausa, il crollo di questi stessi ormoni fa si che questa accumuli con più facilità grasso a livello addominale con conseguente aumento della circonferenza vita portandola ad avere lo stesso rischio cardio-metabolico degli uomini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.