Cancro del colon ed alimentazione

Come riportato nell’immagine tratta dall’American institute for cancer research, il cancro del colon è uno di quei tumori la cui insorgenza è più legata all’alimentazione.

 

 

Un’alimentazione sana dove l’apporto di grassi e proteine animali sia ridotto a favore di cibi ricchi di vitamine e fibre consente perciò di ridurre notevolmente il rischio di malattia. A tal proposito bisognerebbe mangiare frutta e verdura ogni giorno, privilegiare i cereali integrali magari abbinati ad una porzione di legumi, ed imparare ad utilizzare semi, frutta secca, spezie ed anche le alghe cui molti esperti attribuiscono la bassa incidenza di alcuni tumori nelle popolazioni asiatiche.
In questo modo oltre alle fibre, ci assicuriamo vitamine, sali minerali e altre componenti dal potere antiossidante, come i carotenoidi e i flavonoidi che ritroviamo anche nel cioccolato e nel tè, specie se tè verde.

 

A cosa fare attenzione?

  • Al sovrappeso e all’obesità che portano ad una maggiore mortalità non solo per cancro, ma anche per malattie cardiovascolari tanto che gli esperti dell’International Agency for Research on Cancer (IARC) ritengono da ciò possa dipendere dal 25 al 30% di alcuni dei tumori più comuni, come quelli del colon e del seno.
    A tal proposito una recente analisi di un gruppo di ricercatori olandesi pubblicata sull’European Journal of Cancer ha stimato che se in Europa scomparissero obesità e sovrappeso, la frequenza di nuovi casi di cancro al colon scenderebbe del 20% l’anno.A tal proposito calcola il tuo BMI
  • Alle carni rosse. Fra gli alimenti, uno dei rischi più importanti è associato al consumo di carni rosse e conservate. In particolare le carni conservate come gli affettati.
  • All’alcol. Da evitare o quantomeno da limitare. Non c’è bisogno di essere alcolisti. Gli effetti negativi sono rilevabili anche per consumi lontani da un uso patologico. In generale, non si dovrebbero eccedere gli 1-2 bicchieri al giorno per l’uomo e uno per la donna.
    Una recente analisi pubblicata sul British Medical Journal, ha dimostrato che il 10% dei decessi per cancro tra gli uomini e il 3% tra le donne si possono attribuire all’ alcol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.