Ultimamente va di moda escludere il latte per sostituirlo con bevande vegetali e lo stesso accade con i suoi derivati sostituiti da tofu e derivazioni. Le motivazioni di questa scelta il più delle volte sono o una difficoltà nella digestione a causa di una intolleranza al lattosio, o la percezione che siano alimenti molto calorici e che quindi facciano ingrassare, o la percezione che siano causa di ritenzione idrica visto l’alto contenuto di sodio oppure la sensazione che aggravino problematiche cutanee come l’acne.

Effettivamente sono tutte motivazioni valide. Ma con dei distinguo.
Ad esempio, fintanto che controlliamo l’introito giornaliero di sodio e potassio porsi il problema di non assumere latte e derivati perché causa di ritenzione idrica non ha molto senso. Oppure, per chi fosse intollerante al lattosio esistono ormai versioni delattosate di latte e formaggi e/o capsule contenenti l’enzima digestivo della lattasi, l’enzima che ci permette la digestione del lattosio, per cui di per sé essere intolleranti è un falso problema. Ed infine si, sono alimenti calorici e ricchi di grassi ma attenzione perché sono anche molto ricchi di nutrienti di cui abbiamo un gran bisogno!

Perchè no!

Per prima cosa viene in mente il calcio. Sono gli alimenti in assoluto più ricchi di calcio che è oltretutto presente nella forma più biodisponibile ossia più assorbibile. Pensa che possiamo assorbire fino al 97% del calcio contenuto contro solo il 22% di quello presente nei broccoli, ad esempio.
Sono poi buone fonti di vitamina B12, zinco e fosforo. Questa loro ricchezza li rende perciò degli alimenti formidabili perché ci consentono di raggiungere facilmente, e senza dover ricorrere a supplementi, i nostri fabbisogni quotidiani. Pensiamo a quanto sia importante assumere calcio a sufficienza per evitare di incorrere in problemi di osteoporosi.

Non solo, sono anche ricchi di proteine di alta qualità. Le proteine del latte sono infatti ricche di BCAA, degli amminoacidi molto utili per la crescita muscolare e la conservazione della massa magra. In corso di dimagrimento ciò significa che ci aiuteranno a preservare il tessuto magro.

Sempre in ottica dimagrimento, il fatto di contenere proteine e grassi in quantità fa si che la loro digestione sia piuttosto lenta assicurandoci un senso di sazietà che perdura più a lungo dopo il pasto. Anche questo gioca a nostro favore se stiamo seguendo una dieta.

Infine, alimenti come lo yogurt ed il kefir, contengono batteri probiotici ossia microrganismi che tanto bene fanno al nostro intestino. E’ vero, gran parte di loro purtroppo non riesce ad arrivare viva ed in numero sufficiente nell’intestino perché uccisi dall’acidità gastrica ma alcuni yogurt oggi vengono arricchiti di questi batteri buoni consentendo loro di svolgere la loro azione positiva sulla nostra salute intestinale.

Insomma, di motivazioni per non escludere questi alimenti dalle nostre diete ce ne sono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.